Mercati e produzioni tipiche locali

Referenti progetto: 
Patrizia Alberici
Referente del gruppo di lavoro trasversale Smart City
Patrizia Alberici, Silvia Di Nardo, Sara Palmieri, Maria Antonietta Gulminelli.
Servizio Sportello Unico per le Attività Produttive ed Attività Economiche
Mercato contadino
Obiettivo

Questo progetto si articola in 3 attività:

1) MADRA, la mostra-mercato agricolo domenicale nelle vie del centro cittadino, si pone l'obiettivo di valorizzare e promuovere le produzioni tipiche locali attraverso interazioni e combinazioni con i settori della ristorazione e dell'enogastronomia, in grado di porre in essere un percorso di rilancio economico diffuso e trasversale a favore degli operatori coinvolti, dei residenti e dei turisti;

2) Mercato Contadino, il progetto intende realizzare appuntamenti commerciali in grado di rilanciare e valorizzare i prodotti tipici dell'agricoltura ravennate e, al tempo stesso, rivitalizzare ambiti cittadini bisognevoli di rilancio e valorizzazione;

3) Lo sviluppo sostenibile delle attività di pesca e acquacoltura, si punta a promuovere e sviluppare le attività legate all'acquacoltura ed alla pesca, sviluppando poli di ecoturismo, proteggendo e valorizzando l'ambiente marino e lacustre, rivalutando i prodotti tipici legati al settore ittico, anche attraverso la creazione di sinergie ed interazioni con altri settori economici. Il rilancio e la valorizzazione di tali attività, perseguiti in sintonia con la formazione e la didattica, per una diffusione capillare della conoscenza delle caratteristiche, peculiarità e funzioni dei prodotti, anche in termini organolettici e nutritivi, abbinati a eventi promozionali e momenti aggregativi e ricreativi, contribuiranno alla ulteriore qualificazione delle località balneari.

Perché è smart

I progetti citati si pongono l'obiettivo di valorizzare i prodotti tipici locali attraverso il sostegno e l'organizzazione di eventi in grado di porne in evidenza la qualità e la varietà promuovendo, di conseguenza, l'imprenditoria agricola, agrituristica e ittica che fungono, tra l'altro, da elementi trainanti del turismo nel suo complesso, con evidenti ricadute sull'economia in genere. Contestualmente realizzano l'obiettivo di rivitalizzazione del Centro Storico nella sua funzione di centro commerciale naturale e delle località balneari stimolando le varie realtà economiche del territorio a fare sistema tra loro.

Descrizione estesa

Questo progetto vuole far conoscere ai turisti e proporre ai residenti le produzioni e le attività tipiche del territorio romagnolo al fine di valorizzare e favorire il consumo dei prodotti locali. Le 3 attività che caratterizzano questo obiettivo sono:

  • MADRA, un mercato agricolo che si svolge nel centro della città con prodotti tipici stagionali della tradizione romagnola, solitamente di aziende locali che vendono prodotti freschi, tra cui frutta, verdura, carni, salumi e formaggi di vario tipo. Questo mercato cittadino si svolge in alcune domeniche dell'anno (da febbraio a novembre). Ogni domenica di fine mese vengono proposte attività diverse, legate alla produzione, vendita e consumazione di prodotti tipici, in collaborazione con i vari bar e ristoranti del centro storico, i quali aderiscono all'iniziativa promuovendo colazioni e pietanze con i prodotti della terra. Il MADRA dialoga e interagisce con il settore del turismo a cui si lega grazie alla sua inclusione in quei pacchetti che propongono percorsi turistico-culturali intesi a diffondere un'immagine del territorio completa ed esaustiva. L'organizzazione di ulteriori iniziative, trasversali e collaterali e a carattere didattico-culturale avrà la funzione di contribuire alla valorizzazione dei prodotti tipici locali tra cui quelli florovivaistici, enologici-gastronomici, dell'allevamento, delle produzioni artigianali alimentari e potrà costituire un'ulteriore possibilità di crescita anche per le giovani imprese del territorio.

  • MERCATO CONTADINO, che si svolge già in Piazza della Resistenza ed ora a Marina di Ravenna, ha lo scopo di promuovere le produzioni locali, ospitando aziende agricole che possedendo i requisiti specifici e dopo aver presentato apposita comunicazione di adesione, possono vendere i loro prodotti nei posteggi presenti nei due mercati. Con questo genere di mercati si va incontro alle esigenze economico-commerciali degli agricoltori locali e al tempo stesso si consente a residenti, ospiti e turisti di acquistare in maniera diretta prodotti di qualità e nella stagione di produzione.

  • Sviluppo sostenibile delle attività di pesca e acquacoltura, si attua attraverso la protezione e la delimitazione delle attività di pesca per salvaguardare e promuovere alcune specie ittiche tipiche della zona, anche partecipando a bandi europei per l'ottenimento dei finanziamenti FEP. La regolamentazione legislativa vigente consente di perseguire il carattere della sostenibilità ambientale ed ecologica di tali attività. L'obiettivo è peraltro quello di educare alla pesca, al consumo del pescato locale di eccellenza e alle attività correlate, promuovendo e diffondendo la conoscenza del patrimonio marino e lacustre presso gli ospiti e i turisti e al tempo stesso dando impulso alle attività di pesca e acquacoltura degli operatori locali, in collaborazione e sinergia con gli altri ambiti produttivi che, a vario titolo, possono essere coinvolti. Si tratta di porre in essere un circolo virtuoso che investa le energie e le competenze dei pescatori, degli imprenditori del commercio, della ristorazione, della balneazione e del turismo, in interazione con le scuole, la formazione, la didattica, la partecipazione di esperti e accademici per il rilancio di un potenziale che, allo stato, deve essere ulteriormente valorizzato.

Impatto potenziale del progetto

Questi progetti realizzano un’importante sinergia tra mondo agricolo, della pesca e del commercio in senso lato, con la possibilità di operare in maniera unitaria per trarre maggiori e vicendevoli benefici. Attraverso questi progetti si cerca di porre in essere relazioni stabili e costanti tra agricoltura, itticoltura, commercio e industria, considerati settori trainanti dell'economia in termini di occupazione e reddito. La promozione e la pubblicizzazione delle attività programmate sono fondamentali per il raggiungimento dell'obiettivo, affinché vengano colte in pieno da parte di operatori e cittadini l'importanza e la portata del risvolto che una fattiva collaborazione può svolgere sul tessuto sociale ed economico del territorio comunale. Lo scopo è altresì quello di esaltare l'identità della realtà locale per coniugare e consolidare l'attenzione alla territorialità come fattore di qualità e salubrità dei prodotti, con la diffusione di buone abitudini alimentari e di consumo, nell'intento di favorire sia i produttori che i cittadini nella loro duplice veste di clienti e di consumatori.

Le attese dei progetti esplicitati riguardano dunque il consolidamento delle relazioni all'interno del mondo produttivo locale, il coinvolgimento attivo di tutti gli attori economici e la costituzione di una rete capace di incidere in maniera significativa e vincente sullo sviluppo di un territorio che punta all'eccellenza delle produzioni con il rilancio delle attività agricole, ittiche, industriali e commerciali, in sintonia con la vocazione culturale e turistica di Ravenna e del suo ampio e variegato hinterland.

Credits x
Officine-Digitali-srl Web design and development Officine Digitali
Powered by: drupal-theme