Nutrimenti per la Crescita

Referenti progetto: 
Mirella Borghi, Maria Grazia Bartolini, Claudia Tessadri
U.O. Progetti e Qualificazione Pedagogica
Obiettivo

Il progetto intende sviluppare con il mondo dell’infanzia e dell'adolescenza, della scuola, le famiglie un percorso progettuale che metta in valore l’educazione e la formazione e la loro stretta correlazione con lo sviluppo culturale della città.

Perché è smart

L'attenzione posta dal progetto al mondo della preadolescenza, ridefinisce anche i compiti delle famiglie ed il rapporto con la scuola, evidenziando nuove possibilità di lavoro attraverso progetti a supporto della azione formativa per sostenere nei ragazzi la collaborazione sociale e l'espressione di competenze soggettive, le relazioni positive e la condivisione di regole quali aspetti di crescita responsabile e di prevenzione del disagio.

Questo anche con interventi di coinvolgimento delle famiglie ed azioni nelle scuole e nel territorio per raccordo e sinergia fra diversi soggetti che vi operano (istituzioni ed associazioni culturali per interventi nell' extrascuola e nel tempo libero, sport, etc.).

Descrizione estesa

“Nutrimenti per la Crescita” parte dai bisogni delle giovani generazioni e dalla qualità degli interventi nella città e nel territorio verso i ragazzi e le ragazze.

Si tratta di un vero e proprio cartellone di eventi performativi (arte, musica, teatro, danza), risultato delle attività educative e didattiche delle scuole con azioni che coinvolgono direttamente gli alunni e le alunne e che sfociano in eventi pubblici realizzati nei luoghi della città o del territorio comunale.

Una rete, emersa dalla collaborazione fra l’Area Istruzione e Infanzia del Comune di Ravenna, Istituzioni scolastiche, enti ed associazioni culturali e sociali accompagna questo percorso

Particolare attenzione viene posta alle emozioni dei ragazzi e al loro sviluppo armonico attraverso attività performative finalizzate all’educazione emozionale, alla prevenzione del disagio e del bullismo.

Le scuole possono partecipare, scegliendo fra le attività previste nei loro POF, la performance da inserire nel Cartellone e da realizzare nel periodo finale dell’anno scolastico.

A fine maggio piazze, musei, chiostri, cortili, giardini si animano di musiche, danze, letture, drammatizzazioni, colori con ragazzi e ragazze che, insieme ad insegnanti e famiglie, coniugano scuola ed extrascuola e “nutrono” la città di cultura, impegno e divertimento, coinvolgendo famiglie e semplici cittadini.

Impatto potenziale del progetto

L ’azione formativa e performativa del progetto e la sua  stretta correlazione con lo sviluppo culturale della città, danno nuovo significato alle esperienze educative in relazione a valori di sostenibilità, di incontro fra  culture, di affermazione di pratiche di  cittadinanza grazie alla presenza attiva dei ragazzi nei luoghi  della città che sono significativi da un punto di vista artistico e culturale. Tutto questo rende i giovani cittadini protagonisti per una sempre maggiore qualificazione urbana e umana della città.

Credits x
Officine-Digitali-srl Web design and development Officine Digitali
Powered by: drupal-theme