Progetto Oltre la Strada

Referenti progetto: 
Mario Silvestri
Referente del gruppo di lavoro trasversale Smart City
Mario Silvestri, Paolo Fasano
U.O. Politiche per l'Immigrazione
Amarachi Ajuzie, Beatrice Bellotti, Valentina Bellotti, Linda Caka, Andrea Camprini, Raffele Cardone, Cristina Cilia, Laura Mariotti, Andrea Tondini
Cooperativa Persone in Movimento
Obiettivo

Il progetto si occupa di assistenza e accoglienza di vittime di tratta, contrasto allo sfruttamento sessuale e lavorativo, emersione del fenomeno sfruttamento lavorativo e sessuale sul territorio

Perché è smart

Oltre la Strada si occupa dell'inserimento sociale sul territorio in modo sicuro e protetto di persone migranti e ha una ricaduta sulla tutela della salute di comunità e sul mantenimento della sicurezza urbana limitando la marginalizzazione dei migranti.  Viene data una possibilità di emersione e valorizzazione di competenze e abilità soggettive tramite attività di formazione, stage e volontariato e procedendo anche al recupero dei titoli di studio acquisiti nei paesi di origine.

Descrizione estesa

La principale azione in materia di assistenza e sostegno alle persone vittime di tratta promossa dal progetto Oltre la Strada è rappresentata dalla realizzazione dei:

· programmi individualizzati di prima assistenza ai sensi dell’art.13 Legge 228/2003;

· programmi individualizzati di protezione e integrazione sociale ai sensi dell’art.18 D. Lgs. 286/98.

I programmi di assistenza ai sensi dell’articolo 13, rivolti alle persone anche potenziali vittime di tratta, possono avere durata massima di 3 mesi (eventualmente prorogabili per altri 3) e costituiscono il primo periodo nel percorso di fuoriuscita dalla situazione di sfruttamento. Affrontate le immediate misure di accoglienza e di assistenza sanitaria, ha inizio il lavoro per accompagnare le vittime alla piena emersione della propria condizione.

Se ricorrono tutti i requisiti previsti dalle leggi, la persona prosegue il percorso con il passaggio alle forme di assistenza previste dall’articolo 18 D. Lgs. 286/98.

I programmi di protezione sociale art. 18 terminano o con il raggiungimento della autonomia abitativa e lavorativa, con la richiesta di conversione del titolo di soggiorno da motivi umanitari a motivi di lavoro, o con il rientro assistito al paese di origine.

Impatto potenziale del progetto

Come obiettivo generale, il progetto Oltre la Strada intende promuovere, nel territorio locale:

· una sensibilità diffusa rispetto ai temi del grave sfruttamento, della riduzione in schiavitù, e della tratta di esseri umani, che favorisca l’attenzione attiva da parte della popolazione delle comunità locali per contrastare e superare atteggiamenti di pregiudizio e discriminazione;

· un efficace sistema di collaborazione - formalmente riconosciuto anche grazie alla stesura di formali protocolli di intesa e/o protocolli operativi - tra i vari soggetti che operano in materia, nel pieno del riconoscimento dei reciproci ruoli e compiti, con il duplice obiettivo di favorire l’accesso delle persone vittime di grave sfruttamento, riduzione in schiavitù e tratta, presenti sul territorio regionale, ad adeguate misure di assistenza e protezione sociale, e di sostenere al pieno il contrasto delle attività criminali connesse;

· la piena emersione in tutto il territorio regionale dei fenomeni di grave sfruttamento negli ambiti della prostituzione, del lavoro forzato, e all’ accattonaggio e delle attività illegali.

Credits x
Officine-Digitali-srl Web design and development Officine Digitali
Powered by: drupal-theme